Cerca nel blog

Post in evidenza

giovedì 21 febbraio 2013

Giù il sipario

E se n'è andato un altro Sanremo.
Il più seguito da me, evidente dimostrazione della mia vita sempre più da casalinga frustrata.
A mia difesa, posso dire che non ho visto proprio tutto: ho alternato Raiuno a MTV, l'unico canale ad offrire una contro-programmazione degna di questo nome. Quindi immaginate l'effetto Fazio-Pif-Littizzetto-Bianca Balti-Al Bano-i Club Dogo-Mengoni-Zooey Deschanel.
Un bel mix tuttifrutti.

Mi sono persa solo la finale (cascasse il mondo il sabato sera s'esce) e Bisio.
Per il resto ho visto quasi tutto.
E ho finalmente dato risposta a tante domande esistenziali senza le cui risposte non so come ho fatto a vivere finora.

Perché Luciana Littizzetto a Che Tempo che Fa sta sempre seduta sulla pedana di Fazio?
Perché non sa camminare.

Ha sciabattato sul palco dell'Ariston per 5 giorni, per poi esultare quando la Balti ha inciampato.
Avrei esultato anche io, per la rivincita delle nane, ma io so camminare sui tacchi (più o meno). I suoi non mi sembravano nemmeno altissimi, solo brutti.
Luciana ha un piede piccolo (tipo il 34-35) e da sempre è portavoce dell'esigenza delle donne-non-standard con un numero sotto il 36 o sopra il 40, affinchè le case di moda producano delle scarpe decenti anche per loro.
Dopo averla vista camminare a Sanremo, credo che nessuno si proporrà.

Per il resto, devo dire che non mi è dispiaciuta: non ha un fisico facile da vestire (per le grandi griffes che si basano sulla taglia 38 versione spilungona) e ha trovato delle soluzioni non banali. Alcune sono piaciute di più, altre meno, ma se ricordate i lampadari indossati dalla Clerici (il vero motivo per cui Gai Mattiolo è in galera, altro che bancarotta), Luciana è sei spanne sopra. Memorabile nella versione farfallona di Belen. E io VOGLIO questa maxi gonna. ORA.


Luciana Littizzetto in Aquilano Rimondi


Perché vincono quelli dei Talent? 


A parte perché è il loro pubblico che usa il televoto, certo.
Quest'anno il 50% del risultato era dato dalla sala stampa, quindi dagli esperti del settore.
Quindi? Secondo me perché quelli dei talent sanno come fare.
Chi vince un talent ha già cantato in tv almeno una canzone di Mina, una dei Queen e una di Morgan.
E' già entrato e uscito dal proprio personaggio almeno venti volte, cavandosela bene in almeno quindici.
Ha già litigato con Grazia di Michele davanti a milioni di telespettatori, ricevuto almeno due ovazioni e cento peluches.
Che vuoi che sia cantare davanti a quei parrucconi ingessati del pubblico di Raiuno?
Sono spavaldi, anche quando cantano un pezzo storico. Per me Mengoni ha vinto Sanremo cantando Ciao Amore Ciao, con tanto di lacrimuccia e panoramica completa della sua dentatura e degli schizzi di saliva offerti dalla regia.
Invece uno storico come Max Gazzè, che aveva una canzone fantastica, ha distrutto Ma che freddo fa, che non era proprio nelle sue corde. Se devi piacere anche a un pubblico che non è il tuo, oltre a fare bene la tua canzone, dovresti fare bene anche quelle degli altri. (Consiglio mio personale non richiesto.)

Che cos'è il televoto?
Una truffa.
Sapete perché Fazio e Littizzetto ripetevano alla nausea la procedura per il televoto (non trovate imbarazzante che il 70% dei testi fosse relativo a questo? Io sì!)? Per parare il culo alla Rai. Sostanzialmente, non esistono (o non si vogliono far esistere) metodi per impedire di falsare il televoto comprandosi quindicimila schede telefoniche, facendo chiamare i call center... Pertanto, se qualcuno dei partecipanti si dovesse lamentare per il risultato, la Rai alzerebbe le mani e direbbe: "Noi le regole le abbiamo dettate, se qualcuno non le ha rispettate non è colpa nostra."
In sostanza, il vostro televoto non conta un cazzo, perché c'è sempre qualcuno che frega il sistema più in grande di te.
Questo non vuole togliere nulla a Marco Mengoni, magari al trio Pupo-Filiberto-tenore di qualche anno fa sì.
Sarebbe bello se tutti smettessero domani televotare farsi fregare da domani mattina lasciando in mutande i gestori telefonici e i canali televisivi, non trovate?

In tv serve la gnocca per fare ascolti?
A quanto pare no, visti i dati di ascolto della prima serata.
FIniamola con le vallette non solo mute, ma anche sorde e stordite, perché non capiscono una parola di quello che dice Fazio (anche se non ha detto nulla di intelligente a FrigoBar Rafaeli) e c'è il ritardo della traduzione. E, dopo la traduzione, sono pure imbarazzate di avere atteso tanto per scoprire che lui ha detto una minchiata.
E comunque di gnocca se n'è vista parecchia anche la prima serata, una su tutti: Ilaria d'Amico.
Ma quanto era figa? Era immensamente figa, di una figaggine mostruosa. A mio parere molto di più di FrigoBar Rafaeli.
Ho scoperto che recentemente la tv di stato Norvegese ha mandato in onda per 12 ore un programma fatto solo da una telecamera fissa su un caminetto (volontariamente). E ha pure fatto buoni ascolti.
Ecco, secondo me, se in Italia mandassero in onda un cartonato di Ilaria d'Amico, farebbero più ascolti di Porta a Porta. L'importante è che sia zitta, perché la sua voce garrula mi manda ai pazzi.
E con questo, ho appena smentito quanto sopra.

Allora a cosa serve la gnocca?
A pagare le fatture dei suoi manager e a indossare gli abiti delle case di moda (che pagano).


Perché hanno scelto Fazio?
Perchè è una sicurezza. Scegliendo lui hanno scelto un format: una conduzione garbata, poco strillata, che invita gli amici di sempre e arreda la casa come già visto. Niente sorprese.
Epperò che palle.

Io apprezzo il 90% di quello che fa Fazio, però il meccanismo degli ospiti "in base a quello che piace a lui" mi ha rotto. Sono anni che paghiamo i cachet di Carla-silicone-Bruni, la più grande percula-Italia che esista.
Vive in Francia, ha sposato il più francese dei francesi e chi sono quei babbioni che la pagano per CANTARE? Noi.
E due fiori su quel palco ce li volevamo mettere? Ok, sulla scenografia post-atomica erano difficili da piazzare, ma Sanremo è famosa per quello, che so, metterne due in testa alla Littizzetto faceva brutto?

Ma in fondo, se Aldo Grasso gli ha dato 7, chi sono io per criticare?

Però voglio avanzare le mie proposte per la prossima conduzione:
- Il Trio Medusa & Victoria Cabello
- Linus & Nicola Savino
- Ilaria d'Amico -anche in cartonato- e Paolo Cevoli (l'assessore Varie&Eventuali, per intenderci)
- Claudio Bisio con chiunque non sia la Cortellesi
- Fabio de Luigi e Michelle Hunziker, la migliore coppia di Love Bugs

Ma forse queste coppie mi piacciono troppo per mandarle in quel tritacarne che è Sanremo, dove nessuno ne esce bene.
Voi chi proponete?







20 commenti:

  1. e abolire san remo tanto per toglierci il pensiero? roberta

    RispondiElimina
  2. FrigoBar Rafaeli..anche a me fa molto ridere quel nome :)

    RispondiElimina
  3. Nessuno. E' una pagliacciata che devono togliere per sempre. Non lo vedo, ma purtroppo se ne parla, quindi qualcosa mi è arrivato. Di tutte le cose che mi hanno indignata negli ultimi anni tra i pupilli della De Filippi, leccaculaggini, mignotteria, la cosa che mi ha più deluso è stata proprio la partecipazione di alcuni personaggi che credevo fossero immuni da certe esposizioni e da certi cachet, Rocco Papaleo, Geppy Gucciari, la coppia Fazio/Littizzetto e anche Crozza. Paola

    RispondiElimina
  4. Littizzetto scarpe vic matiè lo so per certo. Sapevatelo. Oscene! Anche io so nana ma se devo mettere i tacchi li voglio dignitosi. Abiti Littizzetto bleah...( una camicia da notte con collare diamantato però non mi dispiaceva). I capelli delle Balti saranno l'ultima moda ma speriamo che sia anche l'ultima volta che devo vederli. A me piacevano i vestiti di Malika Ayane. Poca fantasia, ok nero... senza infamia e senza lode...ma non era ridicola. Il peggiore di tutti per me era quello di una certa Silvia che cantava in coppia con un jazzista famoso. UNa camicetta con oblò sulla schiena. L'ho odiato al primo sguardo. Ad Annalisa una camicetta l'avrei fregata... tiè mi so sfogata :D.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Malika Ayane ha commesso il peccato capitale numero 2: non ha indossato il reggiseno quando le sue tette non sono più quelle di una volta. E non posso vedere la sua tinta biondo pulcino che mi si blocca la crescita.
      Io ruberei i capelli di Annalisa, ma con gli short non vado nemmeno in spiaggia...

      Elimina
    2. Ecco infatti, tra il biondo e le tette di Malika non si salvava nulla... Peccato invece per la Simona Molinari (quella che cantava col jazzista) perché a me è sembrata gnocca, ma in effetti sembrava vestita come una trapezista del circo Orfei.

      Elimina
  5. io di questo sanremo ricorderò il vestito verde parto orrendo della Bosè, la tuta pizzo di frigobar, il tailler impiegata comunale depressa della Bruni, e gli osceni capelli della Balti.
    Anche se in fatto di capelli nulla può superare la ciocca leopardata della Minetti (si chiamava così)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OMG avevo rimosso quel ricordo. Nemmeno io che di cazzate tamarre ne ho fatte tante (e dico tante) ho osato tanto.
      Sto per dire una cosa cattiva: meno male che non ci vede, altrimenti non si sarebbe mai presentata così.

      Elimina
  6. trio medusa e la cabello! io li adoro e adoro lei! è simpatica, semplice, intelligente e spontanea!!!

    RispondiElimina
  7. mi piacciono tutte le proposte conduttori che hai fatto. Io vorrei inoltre che smettessimo di pagare le ospitate di Carla Bruni, soprattutto perchè se ti invitano a San Remo e sei una ex modella lo sai cosa la gente vuole da te: vestiti fighi. Quindi vederla arrivare con la dentiera (ma solo io l'ho notato???) e col tailleur da segretaria sfigata... anche no grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai, lei si sente franciuese, e le franciuesi hanno quell'aria un po' così "Sono così figa nel mio essere dimessa", quasi struccata, semplice... ma vaffanculo.

      Elimina
  8. Anche a me la Littizzetto è piaciuta!Un po meno le sue scarpe,ma lo ha sempre detto che non sa camminare sui tacchi!!Infatti a che tempo che fa spesso ha delle ballerine!
    Per la Bruni senza parole,per la Balti e i suoi capelli e la sua voce idem.
    La D'AMico fighissima sempre!!
    A me piaceva come stile Annalisa e Malyka
    e si credo anche io che Mengoni abbia vinto grazie a Tenco e alla serata vintage.Abolirei Sanremo per questo,perchè tanto la serata che piace di piu' è sempre quella delle vecchie canzoni!
    Ma gli Elio ti sono piaciuti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Degli Elii mi ha sconvolto che "La terra dei Cachi" è stata presentata DICIASSETTE anni fa, quindi mi si è bloccato il cervello. Bellissime le performance, quella in versione nani la mia preferita.

      Elimina
  9. Cattelan! (Alessandro)

    RispondiElimina
  10. Per carità Malika no! Mi piacevano i vestiti. E' verooooo, il reggiseno! I capelli Evita Peron non si potevano vedere... Avete ragione.

    RispondiElimina
  11. Ecco... mi ero dimenticata la proposta! Il dopofestil... ricco di risse e critiche anche sui look ovviamente! Quanto mi mancaaaaaa

    RispondiElimina
  12. oddio che ridere! ti scopro oggi e mi sono ribaltata con la lettura di una serie di post dei quali. il picco massimo, credo sia rappresentato da uno del maggio 2012 sulle calze a rete e il colore blu marine (ho staccato molto per rendere l'idea!)

    RispondiElimina
  13. Antonello Dose e Marco Presta di Radio Due.
    Impagabili. Li vedrei benissimo all'Ariston!

    RispondiElimina
  14. Io voto per il trio Medusa + la Cabello. Ma la Cabello c'è già stata, ed un ritorno lo vedo difficile ...

    http://pensierinviaggioo.blogspot.it

    RispondiElimina
  15. No, io Sanremo non l'ho guardato e non sono per nulla pentita!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...