Cerca nel blog

Post in evidenza

martedì 4 gennaio 2011

Lesson#2 Nessuno ha sempre ragione, ma io sì!

Data originaria: 12 giugno 2007

Una volta, un compagno di classe con cui avevo un conto in sospeso, mi regalò, davanti al resto della classe, una maglietta con questa frase stampata sopra una mia foto. Non ho mai capito quale fosse la percentuale di offesa (più alta di quello che percepii all'epoca) e quanta la percentuale di scherzo (viceversa), ma ricordo che a dispetto della mia nota permalosità, fui molto divertita dalla cosa. (Ovviamente lui non se lo aspettava e ci restò molto male che non feci una scenata con i petardi...cosa che tempo prima aveva avuto modo di sperimentare ed evidentemente gli effetti non lo avevano ustionato abbastanza).
Comunque, a divertirmi fu il fatto (oltre che per una volta, in una foto ero venuta decentemente) che avesse centrato così bene la mia essenza: sono cocciuta. Cocciuta, testarda, testa dura, crapona (in dialetto, per gli stranieri nda) dite come volete...a me piace il suono stesso della parola cocciuta. Mi faccio girare le "c" sulla lingua per scandirle bene. Mia madre l'ha capito subito, quando, a 3 anni, prima di andare all'asilo, ho guardato gli indumenti che mi aveva preparato da indossare e le ho detto un secco "No". Un no da "noncipensoneanchelontanamentemettiviaqueglistracci". Oggi è un no da " vado avanti dritta per la mia strada e se mi ti si pari davanti, ti metto sotto".
Perchè si dice di tutto sulla guida delle donne, ma quando vogliamo centrare qualcosa non ci batte nessuno. La convinzione in quello che si fa è fondamentale, e se scorre il sangue degli altri, è anche meglio.
Comunque, per dovere di cronaca, appesi la maglietta in camera mia e, una volta, un mio amico entrando esclamò: "UAU! Fanno anche le magliette con la tua faccia! Tu si che sei una VIP!".
Atty, tu sì che sei un amico.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...