Cerca nel blog

Post in evidenza

mercoledì 2 marzo 2011

Sono cose serie

La faccenda tra Dior e John Galliano si fa sempre più seria. Il nano razzista è stato licenziato.
Hanno fatto bene, sono (quasi) pentita di quello che ho scritto un paio di giorni fa, cioé che lui ci piaceva comunque.

A onor del vero, in un paio di blog si sostiene che il video sia stato girato appositamente per essere venduto e che ci sarebbe un video simile, girato nello stesso locale, risalente a ottobre.

Sia come sia, quella che ne esce bene, è l'immagine di Dior, e della Francia in genere (dannati franciuesi!): intransigente contro episodi di razzismo, ignoranza e odio verso gli altri.
Giuro che ci sono pagine di post che giustificano il comportamento di Galliano come "una richiesta di aiuto" e "atto di autolesionismo". La gente sono pazzi, specialmente i blogger italiani.

Infatti noi guarda come siamo messi...
Come si fa a licenziare un Presidente del Consiglio?

4 commenti:

  1. forse come si è licenziato galliano, FILMANDOLO..
    qualcuno c'è riuscito?
    ci saran anche riusciti ma col piffero che ce li fan vedere a noi i video.
    o a signorini.
    non so mica chi sia peggio

    RispondiElimina
  2. dovremmo evitare di parlare della francia come se fosse il "paese del giusto"... dimentichiamo i casini fatti con roman polanski, cesare battisti e 3/4 delle brigate rosse?! e quelli hanno fatto fatti non parole.
    hanno fatto bene con galliano ma una rondine non fa primavera

    RispondiElimina
  3. Ciao Chiara, non volevo aprire un dibattito e (credimi, non sono la persona adatta) soprattutto passare dalla parte della difesa della Francia (guai!). Il mio commento era solo per dire che come al solito, i dannati franciuesi se ne escono con le mani pulite, come fanno sempre. Io non li sopporto, ma gli riconosco il merito che fanno sempre quello che vogliono, non come certi Paesi....

    RispondiElimina
  4. Sono d'accordo! Non importa se sei "un genio" se spari certe cavolate. Ho sempre seguito la carriera di John e mi ha sempre colpito la sua creatività, ma questa volta me ne sto dalla parte di Dior, che hanno fatto proprio bene.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...