Cerca nel blog

Post in evidenza

lunedì 20 giugno 2011

Neanche se ti impegni

Scopro con estremo orrore che il prossimo matrimonio a cui devo partecipare prevede il fine serata in piscina.
COSAAAAA? Non ero stata pre-allertata!
Addirittura pensavo di farmi una ceretta soft visto che ho in programma di mettere una tuta con il pantalone lungo...

E mi ero organizzata per perdere quei 2 chiletti accumulati con troppi pranzi di lavoro a base di carbo e patate (=carbo) per il matrimonio successivo, quello di luglio, dove gli sposi sono stati così gentili da informarmi per tempo della piscina.

Quindi che faccio? Ok, mi metto di impegno. Siccome negli ultimi mesi sono stata pigra pigrissima pigrerrima, basta fare un po' di attività e mangiare meno schifezze...aiutata dalla fida mamma Sancho Panda, seguo una dieta ipocalorica per le due settimane che mi separano dall'evento. La dieta promette di perdere 3 chili in una settimana. Ok, non siamo così drastici, il mio obbiettivo finale è -2 quindi si può fare senza morire di fame.
E siccome sono ligia al dovere, corsa 3 volte la settimana.
In più ceretta da urlo, urlo nel vero senso della parola, disboscando quelle zone che d'inverno lasci stare e che fino ad agosto di solito non vedono la luce. Quelle che ti costringono a una posa da moglie del fachiro, che solo le circensi cinesi sanno fare, quelle che riescono a stare in equilibrio appoggiandosi sulla bocca e arrotolandosi fino a riuscire a pulirsi le orecchie con i piedi.
Neanche tutti gli anni di danza della mia vita mi garantiscono l'agilità necessaria a farlo in scioltezza.

Risultati a una settimana dall'obbiettivo:
- ho mangiato scondito, ai ferri e niente di buono per una settimana e ho perso 6 etti, cosa che potevo ottenere anche solo facendo la cacca, visto che succede raramente. In compenso di notte sogno pranzi pantagruelici che la mattina mi sveglio che mi ciuccio le dita.

- ho un'infiammazione al piede per avere corso sopra un micro-trauma (che non sapevo di avere), costato una gita al pronto soccorso e una settimana di stampelle.
Ma giammai! dirò addio al tacco. L'ho già messo in valigia. Valuterò cosa fare il loco. La valutazione è se obbligare il mio impavido fidanzato a trasportarmi in braccio lasciandomi in punti strategicamente furbi, da dove non mi potrò muovere, oppure se mettere i tacchi con le stampelle. Non vedo altre soluzioni.

- le previsioni del tempo dicono che a destinazione ci saranno 19° di massima, quindi non ci sarà nessun bagno in piscina.

Ma porca miseria.

3 commenti:

  1. Vita da pigri for ever...è più sicura!!!

    RispondiElimina
  2. eh ma non sono mica scherzi da fare questi...

    RispondiElimina
  3. ahahahahahhahahahahahhahahahahahahha

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...