giovedì 5 aprile 2012

Vita da bus e metodi educativi

Ieri sera sulla 50 (per i non Bauscia: è una linea di bus di Milano).
Nello spazio dedicato, ci sono due signore con bambino/a in carrozzina/passeggino + bambino/a di 3/4 anni seduti a fianco.
Il bambino di 3 anni fa i capricci ripetendo la stessa frase a nastro e scalciando. Va avanti per tre fermate.
La signora che io penso sia la mamma lo ignora.
Io penso: "Ma tu guarda che tempra 'sta mamma che ignora i capricci invece di assecondarli o di diventare isterica pure lei..."
Il bambino, a un certo punto, si distrae e smette.
"Vedi che aveva ragione a ignorarlo?"
La bambina a fianco gli fa notare il parchetto fuori dal bus. Il bambino attacca: "VOGLIOANDAREAIGIARDINI!VOGLIOANDAREAIGIARDINI!VOGLIOANDAREAIGIARDINI!"
La signora che io penso sia la mamma lo ignora.
"Certo che se tuo figlio comunica solo per capricci..."
A un certo punto,  nel mezzo del capriccio, il bambino chiama la mamma con la mano. (Lei ha i capelli lunghi fino a metà schiena, quindi la mano del bambino si appoggia sui capelli. Ma questo l'ho ricostruito dopo).
Parte lo schiaffone. Non forte, ma non finto.

Lo sappiamo tutti che Licia era un pezzo di pane,
quindi devi proprio "averglielo tirato fuori" lo schiaffone, Mirko!


"mmm..meritato."
Parte l'urlo: "Non farlo MAI PIU'!!!"
"i capricci?"
"NON TI PERMETTERE MAI PIU' DI TIRARMI I CAPELLI!!!" Pausa.
"Cioé, si è preso uno scapaccione per quello? NON perché ci stava stracciando i coglioni da 5 fermate? E ci credo ch..." "TI SPACCO LA FACCIA SE TOCCHI I CAPELLI DI NUOVO ALLA ZIA!!!"
E qui è partita una levata di sopracciglia nel raggio di tre metri tra tutti i passeggeri.

Ora, io, da figlia, sono a favore dello sculaccione educativo. So che molti non sono d'accordo. Io nella mia vita ne ho presi, non molti, non molto forti, ma mi hanno fatto crescere. Poi possiamo discutere per anni sul troppo e sulla violenza. E non mi permetto di giudicare l'operato dei genitori perché non ho figli. Ma una zia non può mettere le mani su un nipote. Sarà che le mie zie sono tutte buonissime. Non sono così tutte? E una mamma non può lasciare non uno, ma ben due bambini, in mano a una zia isterica. Ma soprattutto, volevo lanciare un messaggio alla signora in questione:

"SIGNORA, NON SI PREOCCUPI, CHE I SUOI CAPELLI FACEVANO GIA' SCHIFO!"

13 commenti:

  1. Oddio, la zia isterica! chissà se la mamma lo sa

    RispondiElimina
  2. Ieri bar pausa pranzo, al tavolo vicino donna con televisori come occhiali da sole( pioveva eh) gel sulle unghie, lunghezza circa 4 cm iPhone in mano e navigazione si facebook, tatuaggio sul fondoschiena ben in vista. Seduto davanti bambino che avrà avuto 9 anni con testa appoggiata sul tavolo. Dopo 5 minuti lui dice "mamma andiamo?" lei alza la testa e sibila "non rompere che ora ho da fare" lui mogio mogio rimette la testa sul tavolo. Il primo pensiero è stato "abbiamo una candidata a mamma Dell anno" poi solo una tristezza incredibile....

    Vi
    Ps: la zia del bus è una stronza!

    RispondiElimina
  3. La penso come te, per due sculaccioni non è mai morto nessuno, ma da zia non mi permetterei mai di alzare le mani sui nipoti, nemmeno per uno sculaccione. Posso fare da baby sitter per un pomeriggio, ma l'educazione gliela devono insegnare i genitori, posso rimproverarlo se fa qualcosa di sbagliato, ma le mani non le alzerei.

    RispondiElimina
  4. Ma che tristezza. -.-

    C'è una nominèscion per te sul mio blog! :D

    RispondiElimina
  5. Mia zia mi ruppe una scopa su una gamba.
    Scema io che l'ho mandata a fanculo mentre puliva!
    Ed è ancora la mia zia preferita...

    RispondiElimina
  6. Sono due post che parli di bambini.

    RispondiElimina
  7. E così il bimbo ora sa che non deve più toccare i capelli alla zia ma può benissimo continuare a stracciare i maroni a quelli della linea 50.

    RispondiElimina
  8. La gente non sta bene!!!

    Però anche io una volta stavo per spingere via una mia amica perché mi ha toccato i capelli... E' una cosa che detesto...

    Ma non avrei mai picchiato mio nipote... O meglio... Non per quello!!!

    RispondiElimina
  9. Ahahahaha... ma tu sei grande!!!
    Ma da dove sei uscita??? o meglio, ma perchè ci ho messo così tanto a scovarti?? ...
    Le scene da bus sono sempre le migliori...io faccio altre linee, ma posso assicurarti che lo spettacolo è lo stesso!
    Ora se non ti dispiace mi faccio un altro giro... si sa mai che imparo qualcosa!
    Un abbraccio e a prestissimo!

    RispondiElimina
  10. Io l'avrei denunciata.

    Picchiare i bambini? Ma scherziamo? E questo dovrebbbe essere un paese civile?
    Questo mondo (e questa cittá) non smette mai di sorprendermi.

    RispondiElimina
  11. Sono Zia.
    Mia sorella, la madre, mi ha sempre detto: "Se devi dargli un ceffone fai pure."
    Le Conseguenze: la nipote in un compito di 3 elementare ha scritto: "Mia Zia è un po' cattiva, e la mamma dice che è perchè è zitella, però anche se mi sgrida io lo so che lo fa perchè mi vuole tantissimo bene come me." (Le interpretazioni della crittografia sostengono che intendesse "come io ne voglio a lei", ma la certezza non c'è.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Muahhahahah! Tua nipote ha capito tutto!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...