Cerca nel blog

Post in evidenza

mercoledì 11 luglio 2012

Lettera aperta a un'amica


Cara Ale,
sei stata l’amica più fedele degli ultimi vent’anni, nemmeno la mia ex migliore amica è durata tanto.
In questi anni non ci siamo viste spesso, ma il giusto: quelle 3/4 volte l’anno che permettono di conciliare due vite incasinate e, allo stesso tempo, mantenere vivo il rapporto.

Ho visto nascere tuo figlio, seguito i tuoi progressi sul lavoro, conosciuto le tue colleghe.
Mi sei stata vicina nei momenti decisivi della vita, mi hai dato dei saggi consigli e io mi sono fidata di te per prendere delle decisioni importanti.
Sappi che a nessun altro  ho concesso tanta fiducia: dall’età di 3 anni circa, non permetto a nessuno di decidere per me. Ma con te l’ho fatto. Diciamo che questa fiducia te la sei ampiamente meritata nel corso degli anni e superando diverse prove.

Non so cosa sia successo nell’ultimo anno, ma sento che qualcosa è cambiato. So che hai attraversato dei momenti difficili nella tua vita privata e ho rispettato la tua voglia di non parlarne, quindi non conosco i dettagli. So solo che hai sofferto, e mi dispiace.

E mi dispiace aggiungere un carico al tuo dolore, ma questa cosa te la devo proprio dire, non ce la faccio a tenermela dentro. Sono circa sei mesi che mi gira nella testa come una palla rimbalzante, ed  è venuto il momento di aprire la porta del cervello e lasciarla libera. A costo di farmi odiare da te e di mettere in pericolo la nostra amicizia.

Ale, ecco, io ti voglio bene, MA SE SBAGLI DI NUOVO A FARMI LA TINTA, GIUROH CHE TI MOZZICO I DITI!


Con immutato affetto,
Oggi Mordo

8 commenti:

  1. Oddio..... ci sono cascata!!!
    Cambia anche ottico, già che ci sei..... :-)

    RispondiElimina
  2. Amicizie finiscono per molto meno:-)

    RispondiElimina
  3. ma che t'ha fatta blu?
    basta che non mi diventi buonista come la fata turchina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non blu, ma quasi. Ora giro con 3 colori nei capelli: nero alle radici, cioccolato le lunghezze e nocciola le punte. Trova l'intruso.
      Il nero (proprio nero/blu) dove essere SOLO un ritocco al castano, e invece. Se aggiungi che sono pallida come la morte, il nero mi sta come alla cantante degli Evanescence. Che ci può stare, MA IO NON LO VOLEVOOOO! E adesso la Parru è pure in ferie!

      Elimina
  4. sbaglia tutto.. ma mai e poi mai un taglio o il colore! si ammazza per molto meno! :-P

    RispondiElimina
  5. ahahaha grandioso... all'università una mia amica mi tinse di biondo, ero castano scurissimo. Nel dubbio tenemmo su il decolorante (ammoniaca!!!) per 60 minuti.... il risultato puoi vederlo... brrrrr
    PS: mi hai fatto ridere, che non è tanto, ma rende migliore l'attimo! Grazie.

    RispondiElimina
  6. fortunatamente l'ombrè fa molto tendenza!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...