Cerca nel blog

Post in evidenza

martedì 4 gennaio 2011

Qualcosa è cambiato

Data originaria: 21 settembre 2010

No, non si tratta del film.
Quei bacchettoni della censura che governano la Rai devono essersi temporaneamnete addormentati sul loro grosso-grasso-pulsante con cui dicono sì/no ai vari programmi, perché recentemente sono andate in onda delle chicche che mi aspettavo avrebbero suscitato almeno qualche rumore...e invece neppure il MOIGE ha aperto bocca.

In sostanza, su Rai 2, in prima serata, abbiamo scoperto ANNA WINTER, telefilm tedesco (l'ho notata solo io l'invasione di prodotti teutonici nella programmazione estiva? Si riconoscono dal colore grigio imperante in tutte le sue forme: edifici, abbigliamento, colore del cielo... con condimento di figaccioni/e biondi di origine nordica oppure nani baffuti di chiara origine latina frutto di immigrazione post-bellica).
Vi riassumo il contenuto, solo nelle parti salienti:
Anna Winter, gnocca tedesca consulente legale che risolve casi dimenticati-da-dio insieme ad un altrettanto gnocco tedesco biondo (peccato per le orecchie) ha come abitudine di fumarsi le canne dopo il lavoro.
In una puntata si fuma persino l'erba confiscata ad un sospettato. E' un genio del male, la adoro.
L'unico neo del telefilm è che sono vestiti in maniera inguardabile, forse è per quello che non lo trovo più in programmazione...

La vera perla è però su Rai4, rete evidentemente minoritaria e per questo più libera e gestita da persone dotate di cervello, al contrario degli altri 3 canali senior.
Il sabato sera in prima serata e, se non bastasse, la domenica all'ora di pranzo, per allietare i momenti in famiglia, trasmettono Chimica o Fisica, un telefilm spagnolo ambientato in una specie di scuola superiore, in cui in una sola puntata (giuro, non scherzo) sono riusciti a parlare di/mostrare:
- canne fumate in bagno, è questo è il livello minimo
- festa di adolescenti con triangoli, orge e sesso orale. Gli unici che non fanno sesso sono i professori
- droghe sintetiche a catinelle
- professoressa che fa sesso con studente, con tanto di nudo integrale del lato b del tipetto
- malattie veneree
- suicidio di adolescente, tentato prima e ottenuto poi
- bullismo
- omosessualità
- razzismo

Ammazza 'sti spagnoli... a Beverly Hills ci hanno messo 10 anni per affrontare la metà degli argomenti (ovviamente la metà meno hard).
Sono però convinta che sia più vicino alla realtà un quarto d'ora di questo programma che il tasso di Birkin comparso in O.C.
Un concentrato di realtà talmente forte che ho dovuto uscire e andare in una scuola materna per convincermi che c'è speranza nel mondo.

Intanto su Rai2 se ne andava tranquillamente in onda One Three Hill, serie in cui ragazzi di 20 proclamano l'Ammmòre Vèro, fanno figli, si sposano e vivono la loro piccola vita felice a 23 ANNIII??? Maddài! L'unico motivo per guardarlo è Chad Michael Murray (ma come chi è? ma comeeeee?). Bisogna solo sopravvivere a tutte le altre scene e guardarlo senza audio.

2 commenti:

  1. dopo aver spiluccato perle del tuo blog qua e là per lungo tempo, ora (come prima per la Zitella) mi ci sono dedicata secondo ordinata lettura archivistica. e ti voglio sempre più bene. I've got a Stronza under my skin!

    RispondiElimina
  2. Sì, è vero è più vicino alla realtà ma NON così vicino.
    Tempo fa ne avevo visto varie puntate e ecco... diciamo che è vicino alla realtà "spagnola" dove la droga (quella leggera) era tollerata fino a pochi anni fa, dagli anni 80 hanno avuto una liberazione sessuale che noi ci scordiamo e gli omosessuali sono liberi di sposarsi ed adottare. In Italia non ci sono le stesse dinamiche perché la società è molto diversa e non sono "socialmente" accettate neanche tra gli adolescenti certi comportamenti. Mi ricordo un episodio in cui due ragazzi (ragazzo e ragazzo) si guardavano e dopo cinque minuti erano in bagno a fare l'amore, ridendo e divertendosi. Io (spero di sbagliarmi) ma non credo che nei licei italiani gli adolescenti gay si sentano tanto allegri quando intravedono uno che gli piace. E men che meno si espongano a provarci.

    Tutto sommato, però, anch'io sono stata contenta di vedere che in Italia lo trasmettessero.

    Ps: il tuo blog è da qualche mese che lo leggo ma solo ora lo commento! Baci!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...